top of page

Come creare cultura del benessere in azienda

Un ambiente lavorativo sano ha un impatto significativo sulla vita dei dipendenti, sulle relazioni all'interno del team e sui risultati aziendali. La psicologia del lavoro e del benessere nelle organizzazioni dimostra che un ambiente sereno porta a una maggiore produttività, motivazione e concentrazione sugli obiettivi, migliorando così i risultati aziendali e il fatturato.


Definizione di Benessere Organizzativo e Cultura del Benessere


Il benessere organizzativo è definito come "la capacità di un’organizzazione di promuovere e mantenere il più alto grado di benessere fisico, psicologico e sociale dei lavoratori in ogni tipo di occupazione” (Avallone e Bonaretti). Un numero crescente di aziende sta adottando strategie che promuovono il benessere lavorativo, consapevoli che dipendenti sereni e soddisfatti lavorano meglio e con più entusiasmo. Il benessere organizzativo si realizza quando le persone sentono di appartenere all'organizzazione in cui operano, poiché i loro valori personali, le pratiche richieste dal ruolo, la mission dell’impresa sono perfettamente allineati e questo significa entrare nello stato di Flow. Così come succede ai grandi performer nel mondo sportivo, è grazie al Flow che le persone sono in grado di realizzare prestazioni eccellenti. Per sapere di più sullo stato di Flow leggi il nostro articolo "Benessere organizzativo e stato di flow: se stiamo bene produciamo più valore per il business".


Indicatori di Benessere Organizzativo


Ogniqualvolta una persona applica le abilità mentali nello svolgimento delle attività chiave del proprio ruolo professionale contribuisce non solo ad ottimizzare le prestazioni ma anche a creare benessere organizzativo, variabile di sistema, che predispone il successo dell’intera organizzazione-


I principali indicatori positivi includono:

- Senso di appartenenza all’organizzazione

- Sentimento di autorealizzazione

- Condivisione dei valori aziendali

- Equilibrio tra vita privata e lavoro

- Relazioni interpersonali positive con i colleghi


Gli indicatori negativi, invece, comprendono:

- Desiderio di cambiare lavoro

- Sensazione di inutilità e inadeguatezza

- Risentimento verso l’organizzazione

- Presenza di mobbing e conflitti relazionali

- Confusione nei ruoli e responsabilità


Promozione della Cultura del Benessere nei Luoghi di Lavoro


Secondo l'European Agency for Safety and Health at Work, dieci fattori di rischio per il benessere includono:

1. Ambienti e attrezzature di lavoro inadeguati

2. Pianificazione dei compiti monotona o scarsa

3. Carico di lavoro eccessivo o insufficiente

4. Orari di lavoro poco flessibili

5. Cultura organizzativa con cattiva comunicazione

6. Ruoli e responsabilità poco chiari

7. Progressione di carriera incerta

8. Autonomia decisionale ridotta

9. Conflitti interpersonali e isolamento

10. Difficoltà nel bilanciare vita privata e lavorativa


Regolazione emotiva e benessere

Una componente chiave del benessere è la regolazione emotiva è una abilità tramite cui ogni individuo, in funzione delle situazioni che vive, modifica i propri parametri fisiologici in risposta ad un bisogno o ad una richiesta dell’ambiente esterno. Imparare a modulare la propria risposta emotiva è una forma di adattamento importante perché permette ad ogni individuo di trovare il “giusto livello” di calma o di tensione che la sfida richiede. A volte le persone hanno risposte emotive non commisurate alle difficoltà del compito. In alcuni casi la mancata abilità a modulare le proprie risposte emotive genera ansia negli individui, uno stato potenzialmente dannoso per l’individuo sia sul piano della salute che su quello sociale. Si può imparare a modificare il proprio stato emotivo? Sì, tramite competenze specifiche e professionisti in grado di supportare le aziende su questi aspetti.


Concentrazione come segnale di benessere

La concentrazione è l’abilità di ogni individuo di dirigere o “focalizzare” l’attenzione su stimoli compito rilevanti. Allenare la concentrazione è frutto di una pratica costante che, alla stregua

di un allenamento fisico, rafforza l’individuo nella capacità di mantenere più a lungo e più “pazientemente” la mente rivolta ad uno stimolo rilevante. Lo stato di concentrazione è accompagnato da sensazioni di “totalmente immersi nell’attività che stiamo svolgendo” che può sfociare in una vera e propria connessione profonda con ciò che stiamo facendo o su cui

siamo concentrati. Per migliorare la concentrazione è necessario imparare a portare l’attenzione su uno stimolo che, intenzionalmente, decidiamo di “focalizzare”. Lo stimolo più utilizzato è il respiro. Grazie al respiro possiamo trovare calma nella nostra mente. Inoltre per migliorare la concentrazione dobbiamo imparare a superare la frustrazione dello sforzo che dobbiamo fare. Acquisire un atteggiamento non giudicante, intenzionale e focalizzato nel momento presente è frutta della presenza mentale, la concentrazione che sperimentiamo in

alcuni stati meditativi.


Implementazione del Benessere Aziendale


Per implementare il benessere aziendale, le organizzazioni devono:

- Identificare i bisogni dei lavoratori

- Curare l'ambiente di lavoro per favorire creatività e produttività

- Adottare strategie di coaching psicologico

- Offrire corsi di gestione del tempo e dello stress

- Promuovere la fiducia reciproca e il senso di squadra

- Valorizzare i risultati e le performance


Trainect si impegna a creare ambienti di lavoro sani e motivanti, promuovendo il benessere fisico, psicologico e sociale dei propri dipendenti. Attraverso una combinazione di strategie, formazione e tecnologia, Trainect mira a migliorare la qualità della vita lavorativa e a raggiungere un successo sostenibile per l'azienda e i suoi collaboratori.


Prenota una call gratuita con gli esperti di Trainect che ti aiuteranno a disegnare la strategia di wellbeing più adatta per la tua azienda. 

1 visualizzazione0 commenti

ความคิดเห็น


bottom of page